Aggiornamento congedo di paternità

 

padre-e-figlioE’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto Interministeriale (Lavoro e politiche sociali / Economia e Finanze) sottoscritto il 22 dicembre 2012, relativo alle modalità di fruizione del congedo obbligatorio e facoltativo da parte del padre lavoratore, introdotto dalla legge 92/2012 all’art 4. Altre previsioni riguardano sostegni economici per il servizio di baby sitting (voucher) o per far fronte al costo dei servizi per l’infanzia o dei servizi accreditati (300 euro mensili). Sul tema devono ancora essere forniti chiarimenti applicativi anche in merito alle modalità di accesso ai benefici economici (graduatoria nazionale basata sull’indicatore ISEE della lavoratrice a fronte di un finanziamento annuo complessivo di 20 milioni) e quindi ci riserviamo di tornare in argomento non appena ottenuti i chiarimenti del caso. Le novità introdotte dalla legge muovono qualche ulteriore passo verso un rafforzamento in Italia della cultura della condivisione del ruolo di cura dei figli. Mentre sono ancora molto bassi tra i padri lavoratori, i dati di accesso alle previsioni da tempo esistenti in Italia sui congedi parentali, questo obbligo per i padri di assentarsi per un giorno dal lavoro e la facoltà di aggiungere altri due giorni, sembra voler riportare in primo piano, anche  se in modo quasi simbolico, la necessità di un diverso approccio culturale e sociale e al lavoro di cura e più in generale del mondo del lavoro italiano verso la maternità. Non a caso è proprio all’interno della Legge 92 del 2012 “Riforma del mercato del lavoro” che sono contenute queste misure sperimentali per promuovere una cultura di maggior condivisione dei compiti genitoriali e favorire la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro”, come se si intendesse rivolgere ai lavoratori più giovani un messaggio concreto circal’imprescindibilità di un cambiamento di rotta a cui anche le aziende dovranno adeguarsi.

Testo del decreto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.