Il castagno dei cento cavalieri

C’era una volta una principessa che viveva con suo padre, il re, in un regno molto grande. La principessa era molto viziata e disobbediente. la principessaIl padre la faceva seguire sempre da cento cavalieri perché aveva paura che le potesse succedere qualcosa proprio per il suo carattere indomito. Un giorno la principessa decise di fare una bella passeggiata nel parco fuori le mura del castello. Il padre la invitò a non uscire visto che stava per piovere, ma la principessa non gli obbedì e salita sul suo cavallo uscì di corsa. Il re ordinò ai cento cavalieri di seguirla. Arrivata a poca distanza dal castello cominciò a piovere. La principessa cercò riparo sotto un albero ma a mala pena si potevano riparare altri cinque cavalieri. Così la principessa, che era buona di animo, cominciò a cercare un altro riparo più grande. Vide una quercia molto alta ma li sotto ci entravano a mala il repena venti cavalieri. La principessa cercò ancora ma tutti gli alberi che trovava lungo il cammino non riuscivano a contenere tutto il suo seguito! Si ricordò così di una leggenda che gli raccontava suo padre da piccola, la leggenda del castagno estensibile. Secondo il racconto una principessa dal cuore nobile fece allargare le fronde di un castagno cosicché si poterono riparare in cinquanta persone. Provò ad avvicinarsi ad un castagno e vista la pioggia battente desiderò con tutto il cuore che le fronde dell’albero si allargassero. Improvvisamente accadde l’imprevedibile. Le foglie dell’albero divennero grandi come i cento cavalieriombrelli e la principessa con tutto il suo seguito si ripararono sotto esse senza prendere nemmeno una goccia di acqua. Finita la pioggia la principessa tornò al castello dove il padre la attendeva preoccupato. Appena la vide le corse incontro e la abbracciò ma si accorse con sommo stupore che le sue vesti erano asciutte. La principessa gli raccontò tutto quello che le era accaduto. Il re così proclamò una giornata di festa per la sua figlia generosa e da quel giorno il castagno si chiamò “castagno della principessa” o “castagno dei cento cavalieri”.l'albero di castagno

La principessa da quel giorno cambiò comportamento e divenne ubbidiente e gentile e tutti i suoi sudditi le vollero molto bene.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>