Fino a che età è consigliabile allattare al seno?

L’allattamento al seno è una scelta di vita e una scelta di salute importante che, per qualsiasi periodo di tempo si possa fare, anche breve, aiuterà sia la mamma che il bambino.

L’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità, consiglia di dare al bambino solo il latte materno per i primi 6 mesi di vita. Significa non dare al bambino nessun altro alimento o bevanda (nemmeno acqua) durante questo periodo. Gocce di vitamine, minerali, liquidi e farmaci sono ovviamente buoni se consigliati dal pediatra.

Il latte materno è prezioso e ricco. Contiene infatti anticorpi che aiutano a proteggere il bambino dai germi, dalle malattie, e anche dalla sindrome da morte improvvisa del lattante (in inglese Sudden Infant Death Syndrome o SIDS).

Allattare per tutto il primo anno di vita del bambino o di più, finché mamma e piccolo lo desiderano, sembra la strada più consigliata al momento. Si può iniziare a dare alimenti solidi ricchi di ferro o delle puree di verdure quando il bambino ha circa 6 mesi. Prima di allora, lo stomaco di un neonato non può ancora digerire in modo corretto.

E’ bene ricordare che i cibi solidi non sostituiscono l’allattamento al seno. Il latte materno rimane la principale fonte di nutrienti del bambino durante il primo anno di vita. Dopo questo periodo il latte materno può costituire ancora una parte importante della dieta del bambino.

L’allattamento al seno riduce le possibilità di contrarre questi problemi di salute:

Per i neonati:                                                             Per le madri:

– infezioni dell’orecchio                                           – diabete di tipo 2

– virus allo stomaco                                                – cancro al seno

– infezioni delle vie respiratorie                                  – cancro ovarico

– dermatite atopica                                                  – depressione post-partum

– asma (nei bambini piccoli)

– obesità

– diabete di tipo 1 e di tipo 2

– leucemia infantile

– sindrome della morte

– improvvisa del lattante (SIDS)

– enterocolite necrotizzante

Gli studi stanno analizzando gli effetti dell’allattamento al seno su osteoporosi e perdita di peso dopo il parto.

Articolo tratto dal libro “Allattamento felice: 31 soluzioni per allattare al seno in sicurezza e nella gioia. 15 risposte alle tue domande

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.